III CONVENTION NAZIONALE - RIMINI 17 E 18 MAGGIO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica il programma

 

Lettera al Ministro dell'interno On. Angelino Alfano

Al

Signor

Ministro dell'Interno

On. Angelino Alfano

 

      I colleghi Comandanti delle Polizie locali mi hanno rappresentato - in qualità di Presidente dell'Unione dei Comandanti della Polizia Locale - la situazione di forte disagio, dettata della mancanza di informazioni relative alla situazione, di estremo pericolo, determinatasi in conseguenza dei recenti atti terroristici.

In particolare, evidenziano che l'assenza di informazioni si ripercuote negativamente, in termini di sicurezza, sotto due aspetti.

Premesso che la Polizia Locale schiera sul territorio nazionale, ogni giorno, non meno di 30.000 pattuglie, l'assenza di informazioni si ripercuote negativamente sulla sicurezza nazionale poiché gli operatori di polizia locale non sarebbero in grado di individuare persone vicine al fondamentalismo islamico, quand'anche operassero un controllo di polizia amministrativa nei loro confronti.

Inoltre, la indisponibilità di informazioni espone a grave rischio gli operatori che non sarebbero in grado di prevenire una reazione da parte dei citati soggetti i quali, presumibilmente non a conoscenza dei limiti in cui opera la polizia locale, non avrebbero alcuna difficoltà né scrupolo a colpirli.

A nome dei Comandanti delle Polizie locali d'Italia mi sono sentito in dovere di portare alla Sua diretta conoscenza la situazione in essere e,con l'occasione, offro la piena disponibilità affinché la polizia locale possa portare un importante contributo al sistema sicurezza del Paese.

Al riguardo, compatibilmente con i Suoi gravosi impegni istituzionali, Le chiedo un incontro, anche a mezzo di Suoi collaboratori, affinché questa Associazione possa esaurientemente rappresentarLe quanto sopra riportato, nonché portare il Suo messaggio a tutti i Comandanti.

      Restando a Sua disposizione, porgo i migliori saluti e auguri per un proficuo lavoro.

 

Alessandro Casale

AUDIZIONE COMMISSIONE AFFARI ISTITUZIONALI

OGGI SI E' TENUTA L'AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE "AFFARI ISTITUZIONALI"DEL CONSIGLIO REGIONALE PRESIEDUTA DAL CONSIGLIERE REGIONALE STEFANO CARUGO.

PRESENTI ANCHE L'ASSESSORE BORDONALI ED IL VICARIO DELLA DIREZIONE FABRIZIO CRISTALLI.

IL PRESIDENTE CASALE, DOPO AVER RINGRAZIATO L'ASSESSORE E LA SUA DIREZIONE PER AVER ACCOLTO ALCUNE

Leggi tutto: AUDIZIONE COMMISSIONE AFFARI ISTITUZIONALI

Roma, sciopero nazionale


A Roma era presente il presidente che ha preso la parola dal palco.

Dopo aver ringraziato il csa -ed in particolare l'ospol- sia per l'organizzazione dell'evento, sia per tutto quanto sta facendo per la categoria e per la tutela del corpo di roma,

Il presidente ha rimarcato quanto successo a Roma con la nomina di un poliziotto alla guida del corpo, evidenziando la gravita' del fatto perche' questo viola il diritto che ogni appartenete alla polizia locale deve avere, ossia il diritto ad occupare il posto piu' importante nei comandi quale sbocco d una carriera all'interno di un corpo di polizia locale.

A roma, ha concluso il presidente, e stata violata la dignita' della polizia locale e questo non deve succedere; per questo la riforma della l. 65 dovra' prevedere che il comandante sia scelto fra appartenenti ala polizia locale.

La platea ha salutato le parole del presidente con grandi applausi.

SI ALLO SCIOPERO GENERALE A ROMA

I perchè dell'adesione.

1) La Polizia locale è stata massacrata mediaticamente con informazioni totalmente false. Chi tra noi non si è mai trovato nel tritacarne mediatico senza nessuna difesa? e si è pure dovuto pagare le spese legali per querelare la testata giornalistica

Leggi tutto: SI ALLO SCIOPERO GENERALE A ROMA

Copyright © 2013 La Multa 2.0 – Powered by Nuove Code